Danza nel Ventre

L’incontro di tre menti artistiche genera spesso frutti originali ed insoliti, ed è questo quello che risulta dal connubio tra il cantautore Tifernate Jacopo Falchi ed il dittico artistico Hackatao (Sergio Scalet e Nadia Squarci).

Il frutto della loro unione artistica è un album in vinile “Danza nel Ventre” a tiratura limitata (300 copie), musicalmente gravido del lavoro di un poliedrico Jacopo Falchi, cantautore umbro che fa della sua poesia anche uno strumento di diffusione del linguaggio dialettale e rivestito del lavoro immaginifico di Hackatao, che interpreta musica e parole con un flusso di disegni dal sapore surreale. Una stimolante incombenza per il fruitore che si divertirà e stupirà a scovare i parallelismi nascosti tra musica e pittura.
La custodia del vinile e il vinile stesso sono interamente rivestiti dalle opere di Hackatao, realizzate appositamente per il progetto di Jacopo Falchi, diventano così una vera e propria opera collezionabile, pregna di valore musicale e pittorico.

Un sound che sfugge al flusso e ferma il tempo con un sussurro “Ci vediamo all’ora più tarda, dietro le quinte, ci facciamo un bicchiere con Monsieur Toulouse-Lautrec”. Danza nel ventre è tutto questo…
È come prendere un aeroplano e trovarsi di colpo in Sudamerica a ridere (e sorridere) delle disavventure di improbabili personaggi che musica e parole tratteggiano con pennellate grottesche e spesso impietose.
Le chitarre si rincorrono tra nylon, rock e manouche e la tromba decisamente “mariachi” ondeggia e canta al ritmo del mocambo… Si balla, i piedi si muovono ma il cervello non si scollega anzi capta i racconti, le novelle e le storie che strizzano l’occhio ad un universo di cui tutti, volenti o nolenti siamo testimoni.

Hackatao sceglie il Barracuda della canzone trasformandolo in “Uroboro” per rivestire il vinile, attraverso un ciclo che ricomincia dall’inizio dopo aver raggiunto la propria fine.

Presentazione ufficiale del disco e delle opere ad esso ispirate, 4 luglio 2013 alle ore 17h presso la pinacoteca comunale di Città di Castello. 

One thought on “Danza nel Ventre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook: