Per amor di Podmork.

Ieri sera la tragedia. Nadia rientra dal lavoro. Si toglie il cappotto e…
Un urlo. Poi un altro.
Un altro ancora.
Il suo Podmork non era più nella Podbag. Il suo Podmork era scivolato fuori. Via. Chissà dove.
Un Fruga Fruga nelle tasche, nella borsa. niente. Chiama la collega che l’aveva riaccompagnata a casa. Fruga Fruga nella macchina. Niente.

Nadia inforca le scale.
Niente. E chi la ferma più questa adesso? E’ capace di tornare farsi km a piedi per trovarlo.
Infatti. Eccola fuori dal portone. La gente la guarda e la schiva. Piove misto neve.
Due occhi. Che poi son occhietti. Sbucano appena appena fuori da una pozza.
“E’ lui! Eccolo il mio piccolo” Urla Nadia in mezzo alla strada.

Un Podmork ritrovato vale minimo il doppio.
Fiiuu!!!!!!

3 thoughts on “Per amor di Podmork.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.